il Team Loghya


Il team Loghya è composto da persone che lavorano e provengono da diversi contesti della consulenza e della vita organizzativa, con un’ampia e diversificata esperienza manageriale e di gestione e sviluppo delle risorse umane. Il miglioramento continuo di sé e delle relazioni è il valore comune di fondo del Team Loghya.

Il team si riunisce in funzione dei progetti attivati e i consulenti praticano per primi la Padronanza Personale Integrata, come disciplina di riferimento, metodo di crescita personale e stile di vita professionale.

 

ANNALISA DA ROS

“Dopo un primo periodo dedicato allo studio di Sociologia a Trento, decido di collaborare nell’ azienda di famiglia. Parallelamente, inizio a coltivare la mia passione per le persone, nella loro unicità, complessità e nel loro essere parte di un universo più ampio, attraverso stimolanti percorsi e ruoli gestionali in associazioni focalizzate su questi temi.
Da oltre vent’anni sto crescendo professionalmente in un’azienda del Nord est in continua espansione, sperimentandomi in aspetti molto diversi: dall’amministrativo al controllo, dall’organizzazione alle risorse umane.

Nel tempo ho frequentato percorsi e master che mi hanno portato ad occuparmi di relazione d’aiuto in ambiti diversi, come operatore, consulente, docente d’aula.
Ho acquisito e praticato metodologie di sviluppo personale provenienti da fonti e approcci diversi, ma sempre a partire dal presupposto che coltivare la consapevolezza di sé e del contesto  nel quale siamo inseriti è l’aspetto centrale per una vita professionale efficace ed appagante.

Nel 2010 un master in Executive coaching all’università  Cà Foscari di Venezia mi fa realizzare concretamente la possibilità di unire focus tipicamente inerenti l’individuo a focus strettamente connessi alle organizzazioni. Inizio quindi una nuova fase di attività e di collaborazioni nel mondo del Coaching e della Padronanza personale, che mi sta permettendo di coniugare le mie diverse e decennali esperienze e provenienze e di mantenere prima di tutto verso me stessa il desiderio/impegno di formazione permanente“.

 

PIERFRANCESCO VACCA

“Entrato nelle Risorse Umane invece che nella carriera diplomatica come preventivato, ho iniziato col più duro dei tirocini: oltre sette anni in una grande impresa di costruzioni di Parma. Lì ho imparato, a contrario, tutte le qualità di un ottimo HR Manager.
Il passaggio in Nike mi ha aperto prospettive di vita e professionali enormi, portandomi a conoscere dall’interno tutti gli aspetti gestionali e  strategici sia a livello nazionale che europeo, anche grazie a quattro anni di lavoro in Olanda.
Rientrato in Italia ho vissuto in prima persona quattro importanti riorganizzazioni, seguendo un ampio spettro di attività , dal sindacale allo sviluppo  di teams e creazione di contenuti culturali.

Negli anni ho compreso che tenere il passo con i cambiamenti organizzativi non può essere fatto solo con approfondimenti tecnici, ma che bisogna rinnovarsi profondamente, alla radice delle proprie convinzioni e degli schemi mentali, per trovare quello spazio autonomo di cui beneficia in primis la persona e, conseguentemente, l’azienda. Da lì mi sono impegnato in varie forme per portare questa dimensione in azienda”.

 

RAFFAELE ZAGO

“Figlio di imprenditore del Nord Est italiano, vado a studiare a Milano dove mi laureo in Economia Aziendale all’ Università Luigi Bocconi. Dopo la laurea decido di fare esperienza in grandi aziende e lavoro per cinque anni alla Divisione Farmaceutica della Dow Chemical, poi alla Coca-Cola e infine in Citigroup.
Queste esperienze mi aiutano a costruire le mie competenze di sviluppo e gestione del personale, change management, ridefinizione dei processi organizzativi, gestione delle reti di vendita.
Decido di non lavorare nella azienda familiare e di aprire, nel 2000, una attività di consulenza organizzativa e manageriale che gestisco fino al 2007.
Nel 2007 entro in Esselunga con il compito di organizzare la selezione e la formazione di 5.000 neo-assunti nell’arco di quattro anni, a supporto dell’apertura dei nuovi superstore.
Finito il progetto in Esselunga, mi sono rimesso in gioco frequentando dei percorsi di Padronanza Personale e Coaching, tornando alla consulenza”.

Commenti chiusi